iRadio in stallo, Pharrell Williams: 'Sony/ATV fa bene a difendere gli autori'

iRadio in stallo, Pharrell Williams: 'Sony/ATV fa bene a difendere gli autori'

L'atteggiamento intransigente che Sony/ATV/EMI , appoggiata da BMG Rights e da Sony Music, ha assunto nei confronti della Apple, rifiutandosi di firmare la licenza per il servizio di streaming "iRadio" ai tassi di royalty proposti dallo staff di Cupertino, trova eco anche nella comunità artistica. Pharrell Williams, coautore con Nile Rodgers del recente hit dei Daft Punk "Get lucky", è tra coloro che hanno espresso pubblicamente il loro apprezzamento per la posizione espressa da Martin Bandier, boss della società di edizioni musicali controllata da Sony e dagli eredi di Michael Jackson: "Marty", ha detto il cantante, rapper e produttore statunitense, "sta combattendo per i diritti degli autori di canzoni e perché venga loro riconosciuto il giusto valore. Nel mondo digitale in cui viviamo, questa è una battaglia essenziale".

Apple avrebbe offerto ai partner musicali del servizio una ripartizione al 50 per cento dei ricavi pubblicitari, oltre a un minimo garantito e a una royalty. Ma Bandier, secondo quanto scrive Claire Atkinson sul New York Post, non si accontenta del tasso ordinario proposto agli editori (5 per cento degli introiti totali) e punterebbe deciso al 50 per cento, accettando un incremento iniziale al 10 o al 15 per cento. La posizione assunta dal numero uno di Sony/ATV, da Doug Morris di Sony Music e dal management tedesco di BMG, sempre secondo il Post, starebbe tuttavia provocando un certo nervosismo in Universal (che ha già firmato un contratto di licenza con Apple) e in Warner Music (che si appresta a farlo).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.