‘Boy George era un simpatico ladro’, lo afferma Steve Strange

‘Boy George era un simpatico ladro’, lo afferma Steve Strange
Il cantante gallese Steve Strange, leader dei Visage (band new romantic degli anni Ottanta), ha recentemente pubblicato l’autobiografia “Blitzed. The autobiography of Steve Strange” (edizioni Orion). Il libro, che racconta con autoironia le diverse fasi della carriera del musicista, ha creato un piccolo scandalo in Inghilterra a causa delle rivelazioni in esso riportate. Tra i tanti aneddoti anche uno riguardante Boy George, che prima di diventare celebre faceva il guardarobiere nel locale Blitz e, ogni tanto, aveva il vizio di rubare gli oggetti lasciati nelle giacche.
Il cantante, che raggiunse il successo negli anni ’80 con il brano “Fade to grey”, ha inoltre rivelato la sua bisessualità e la storia d’amore avuta con il noto produttore Lee Barrett. “Ci amammo intensamente”, scrive Strange, “e anni dopo, quando precipitai nel baratro e lui divenne ricco, mi negava i soldi per drogarmi”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.