Incidente di George Michael, spuntano ipotesi inquietanti

Incidente di George Michael, spuntano ipotesi inquietanti

Possibile che un passeggero tenti di chiudere una portiera che gli sembra chiusa non tanto bene e, ad oltre cento chilometri l'ora, si trovi scaraventato in strada? Possibile cadere da una Range Rover in corsa su una delle mnggiori autostrade britanniche? Iniziano ad affacciarsi strane ed inquietanti ipotesi sull'incidente occorso qualche giorno fa a George Michael. La primissima versione, per rinfrescarsi la memoria, di quanto accaduto: "Il cantante viaggiava come passeggero in un'auto che, come è stato riferito, 'si è schiantata'. Sul posto, vicino all'ingresso sulla M25, sono accorse tre ambulanze. Il solo viaggiatore che ha avuto bisogno di cure mediche è stato proprio George, che per sicurezza è stato trasportato su una eliambulanza dell'Hertfordshire e condotto in ospedale. Le condizioni dell'artista, che nel 2010 era stato condannato alla sospensione della patente per 5 anni per aver guidato la sua Range Rover dopo aver fumato cannabis, non sono considerate gravi ed è stato trattato essenzialmente per escoriazioni". Poi, quattro giorni dopo, Katherine Fox, 23 anni, automobilista di passaggio che ha assistito all'incidente e che ha fermato la sua auto quando ha visto l'accaduto, ha raccontato a un quotidiano: "C'era sangue dappertutto, ho visto un uomo a terra. Ho pensato che qualcuno avesse cercato di attraversare la strada e fosse stato colpito. Ho chiesto cosa fosse successo e mi hanno detto che una persona aveva cercato di aprire la portiera, e poi chiuderla di nuovo, perché non gli sembrava chiusa bene e pare fosse caduto a circa 70 miglia all'ora. George aveva una tuta dell'Adidas, nera e dorata, tutta strappata sul braccio e la spalla. Era senza scarpe. Una sono andata a toglierla dalla strada perché le macchine sterzavano per evitarla. Credo che sia fortunato ad essere ancora vivo. George non diceva niente, era seduto contro una macchina e sembrava choccato. Per fortuna che è caduto sulla corsia d'emergenza". Ma la polizia dell'Hertfordshire non ha ancora capito cosa sia davvero successo all'interno della vettura. E, copme riporta "Dagospia", il sospetto è che Michael (che ha un passato di abuso di droga e depressione e a cui nel 2010 è stata ritirata la patente per cinque anni per guida sotto l'effetto di stupefacenti) possa essere saltato giù dall'auto di sua spontanea volontà (anche se resta da capire il perché) e non già in maniera accidentale. Suicidio? Momentanea esaltazione indotta da sostanze illegali? Per ora non è dato saperlo.
L'esperto di motori della rivista "Autocar", Colin Goodwin, ha riferito al "Mirror" che "è davvero molto, molto difficile cadere con così grande facilità dalla vettura in questione, perchè è dotata di comandi per il bloccaggio delle portiere e dei finestrini che richiedono un reale sforzo per essere aperti". Insomma non basta appoggiarsi per cadere come un sacco di patate su una delle più trafficate autostrade del Regno Unito. Ecco perché gli inquirenti




Contenuto non disponibile








 si stanno concentrando soprattutto sulle dichiarazioni rese dagli altri due uomini che erano in auto con il cantante. Lui intanto è ancora in ospedale, segno che non si tratta di escoriazioni superficiali come era stato riferito in un primo momento, e "non vede l'ora di essere dimesso". Magari per spiegare come sia accaduto uno dei più bizzarri incidenti nella storia dell'automobilismo.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.