Spotify, arrivano le chart

Sono state inaugurate questa settimana due classifiche elaborate analizzando i dati della piattaforma Spotify: le due chart sono state battezzate Spotify 50 (i cinquanta brani più ascoltati dagli utenti) e Social 50 (le cinquanta canzone più condivise sui social network). Le classifiche verranno aggiornate automaticamente ogni lunedì a mezzogioro. Per la settimana di debutto, nella Spotify 50 ad avere le meglio sono stati i Daft Punk con il singolo “Get lucky”, seguiti da Pink con “Just give me a reason” e Macklemore & Ryan Lewis featuring Wanz con “Thrift shop”, seguiti dagli Imagine Dragon con “Radioactive” e - di nuovo da Macklemore & Ryan Lewis, questa volta con Ray Dalton, con “Can’t hold us”.

Sulla pagina del sito dedicata alle classifiche sarà inoltre possibile consultare i dati provenienti da tutti i paesi dove Spotify è presente: "Ci proponiamo come la migliore piattaforma promozionale per gli artisti e mostrare il numero di volte in cui un brano viene riprodotto è un chiaro passo in questa direzione”, ha fatto sapere Steve Savoca, responsabile dei contenuti della società, “Gli artisti da oggi potranno avere un riscontro immediato dai propri fan sull’andamento dei propri brani su Spotify”.

    Sono state inaugurate questa settimana due classifiche elaborate analizzando i dati della piattaforma Spotify: le due chart sono state battezzate Spotify 50 (i cinquanta brani più ascoltati dagli utenti) e Social 50 (le cinquanta canzone più condivise sui social network). Le classifiche verranno aggiornate automaticamente ogni lunedì a mezzogioro. Per la settimana di debutto, nella Spotify 50 ad avere le meglio sono stati i Daft Punk con il singolo “Get lucky”, seguiti da Pink con “Just give me a reason” e Macklemore & Ryan Lewis featuring Wanz con “Thrift shop”, seguiti dagli Imagine Dragon con “Radioactive” e - di nuovo da Macklemore & Ryan Lewis, questa volta con Ray Dalton, con “Can’t hold us”.

    Sulla pagina del sito dedicata alle classifiche sarà inoltre possibile consultare i dati provenienti da tutti i paesi dove Spotify è presente: "Ci proponiamo come la migliore piattaforma promozionale per gli artisti e mostrare il numero di volte in cui un brano viene riprodotto è un chiaro passo in questa direzione”, ha fatto sapere Steve Savoca, responsabile dei contenuti della società, “Gli artisti da oggi potranno avere un riscontro immediato dai propri fan sull’andamento dei propri brani su Spotify”.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.