Londra, non mettono le sue canzoni e Jay dei Jamiroquai si infuria

Londra, non mettono le sue canzoni e Jay dei Jamiroquai si infuria
Con Liam Gallagher momentaneamente fuori uso, alla luce di quanto accaduto a Londra qualche sera fa, la palma della star ribelle della musica britannica va a Jay Kay dei Jamiroquai. Secondo quanto riporta un tabloid della capitale, Jay aveva organizzato una festa di Natale (con qualche giorno d'anticipo) al Noble Rot, un locale londinese. Gli invitati: i suoi amici, qualche parente, alcuni impiegati della sua etichetta discografica, e naturalmente un po' di belle ragazze. La serata stava andando bene, quando improvvisamente, forse a causa di un paio di drink di troppo, Jay si è alzato, è andato dritto dal DJ e gli ha gridato: "Ca**o, metti su il mio CD! E' la mia, di festa. La musica che stai mettendo è una me**a, non voglio venire al mio party per ascoltare la musica degli altri". Il poveretto, investito dal torrente di parole, è riuscito a trovare un paio di suoi singoli e li ha subito programmati. Jay è stato allora visto rilassato e tutto sorrisi. Poi il DJ si è accorto, con terrore, di non essersi portato dietro altri dischi dell'irascibile artista. La musica non poteva però fermarsi, ed il malcapitato ha messo su la prima cosa che gli è venuta in mente. Il giornale riporta che allora a Jay è uscito il fumo dal naso. Un invitato ha detto: "Ha fatto una scenata terrificante. E' andato dal DJ e gli ha sequestrato tutti i dischi". Il cantante è stato ricondotto allora alla ragione da alcuni suoi amici, ma mentre si allontanava è stato sentito sbraitare "che festa di me**a".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.