Cantante perde al ‘Saranno famosi’ UK, ma vince contratto da un milione di euro

Non ce l’ha fatta.

Nonostante alla gente fosse piaciuta molto, Sinead Quinn si è classificata seconda alla trasmissione “Fame Academy”, andata in onda su un canale televisivo britannico. Si tratta di uno show approssimativamente a metà tra “Saranno famosi” ed “Operazione trionfo”. Sul trono è andato ad sedersi tale David Sneddon, scozzese, che l’ha sopravanzata di circa 100.000 voti e così si è portato a casa un contratto da un milione di sterline, circa un milione e mezzo di euro. Per Sinead, nordirlandese di Irvinestown, Fermanagh, una vaga somiglianza con Geri Halliwell, sembrava tutto finito. Le speranze di una (giovane) vita, a pezzi. Poi l’incredibile. Nonostante avesse perso, la Mercury Records ha visto in lei ottime potenzialità ed ha offerto anche a lei un contratto da un milione di sterline. Il suo singolo d’esordio uscirà praticamente subito: il disco s’intitola “I can’t break down” e sarà sul mercato già il prossimo 10 febbraio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.