White Zombie: l'ex batterista Phil Buerstatte trovato morto

White Zombie: l'ex batterista Phil Buerstatte trovato morto

Pessime notizie per il mondo del metal e alt metal: l'ex batterista dei White Zombie, Phil Buerstatte (nella foto l'ultimo a destra), è stato trovato privo di vita durante lo scorso weekend. Non ci sono altri dettagli disponibili, almeno al momento, se non che l'uomo è morto a Madison, Wisconsin.

Buerstatte ha fatto parte della band tra il 1992 e il 1994, suonando durante il tour dell'iconico album "La Sexorcisto"; è anche stato a lungo membro della metal band del Wisconsin Last Crack - dal 1986 al 1997. 
Il batterista, purtroppo, aveva una storia di problemi di abuso di alcool e droga e lo scorso agosto è stato arrestato per avere truffato un centro di riabilitazione di Sausalito (California). Sembra, infatti, che Buerstatte avesse cercato di pagare la retta per un trattamento di disintossicazione da 75.000 dollari staccando un assegno falso e dando coordinate bancarie inesistenti.



Contenuto non disponibile


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.