Prince, il nuovo partner discografico è Kobalt

Prince, il nuovo partner discografico è Kobalt

Il modello di business proposto agli artisti da Kobalt (partnership sul fronte delle edizioni, del marketing e della distribuzione nel rispetto della piena autonomia decisionale e con la garanzia della proprietà di master e copyright) continua a fare proseliti importanti: dopo Paul McCartneyPearl Jam, Pet Shop Boys, Joss Stone, Nick Cave (il cui ultimo album con i Bad Seeds, "Push the sky away", ha raggiunto il numero uno delle classifiche in diversi Paesi) e Travis (per il nuovo album in uscita sull'etichetta del gruppo scozzese, Red Telephone Box), infatti, coinvolti a vario titolo in progetti con la indie tedesca fondata da Willard Ahdritz, anche Prince ha siglato un contratto con il gruppo multinazionale indipendente: in base all'accordo il musicista, produttore e talent scout di Minneapolis si avvarrà della collaborazione di Kobalt per pubblicare dischi a nome proprio ma anche titoli di nuovi artisti e altro materiale di sua produzione.

"Questa nuova impresa offre a Prince la flessibilità e la libertà che ha sempre cercato in un partner discografico", ha spiegato il presidente della Kobalt Richard Sanders. "Forniremo, ai massimi livelli, una serie di servizi concepiti su misura in funzione di quella che è la sua visione per ogni sua pubblicazione, così da consentire al mondo intero di godere nuova musica prodotta da Prince e dalla comunità creativa che lo circonda".

Assemblata una nuova band battezzata 3rdEyeGirl, Prince negli ultimi mesi ha fatto trapelare online alcuni brani nuovi, preludio - secondo lo Star Tribune di Minneapolis - a un nuovo album di inediti (il primo da "20Ten", 2010): da poco completato un tour americano, il 13, 14 e 15 luglio il musicista sarà protagonista al festival di Montreux.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.