Più Eminem, meno alternative rock: MTV va sul sicuro (ma solo in USA)

Più Eminem, meno alternative rock: MTV va sul sicuro (ma solo in USA)
Più passaggi per le hits del momento uguale più audience e maggiori vendite di dischi. Sulla base di questa equazione, e con l’intento evidente di puntare sul sicuro in un momento di crisi del mercato, MTV USA ha introdotto dei cambiamenti sostanziali nella sua politica di programmazione musicale incrementando fortemente la “rotazione” dei videoclip musicali degli artisti più popolari e più richiesti dal pubblico.
Secondo quanto un dirigente dell’emittente, Tom Calderone, ha spiegato al sito HITS Dailydouble, il nuovo sistema, in vigore da poco più di una settimana, prevede una frequenza di almeno trenta passaggi settimanali – che possono arrivare a cinquanta e oltre - per i cosiddetti “Big 10”, i video più graditi del momento aggiornati anch’essi ogni sette giorni. “Abbiamo ragionato non solo in termini di passaggi, ma anche di fasce orarie e di programmi più o meno visti, per dare ancora più visibilità alle superstar televisive a cui il nostro pubblico è più affezionato”, ha spiegato Calderone al sito Web musicale. I risultati, assicurano a MTV, si sono già fatti vedere, sia in termini di ascolto televisivo che di riscontri discografici: Calderone cita il caso del gruppo rock Good Charlotte che, dopo l’inserimento nei “magnifici dieci”, avrebbe incrementato considerevolmente le vendite del suo nuovo CD per la Epic, “The young and the hopeless”. MTV si comporterà allo stesso modo anche su altri mercati? Luca De Gennaro, responsabile artistico della rete in Italia, lo esclude: “Siamo totalmente indipendenti dagli Stati Uniti, nelle scelte di programmazione. Se un confronto c’è, riguarda semmai le nostre consociate europee”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.