Songkick amplia il servizio Detour a tutti londinesi

Songkick amplia il servizio Detour a tutti londinesi

Detour ha ampliato il suo servizio ed è stata allargato a tutti i londinesi. Disponibile fino a pochi giorni fa in fase beta a una rosa di soli 1000 utenti, la funzione sviluppata dalla piattaforma Songkick, permette agli artisti principalmente di organizzare concerti in piccole città normalmente escluse dai circuiti dei tour.
In occasione del Great Escape 2013, il ceo di Songkik, Ian Hogarth ha sottolineato quanto il settore dei concerti sia cambiato poco rispetto a quello dell'industria musicale, ma anche come, consultando i data base di Songkick, negli ultimi anni la geografia dei luoghi dei live si sia espansa anche oltre i confini del Nord America e dell'Europa, spostandosi anche verso Asia e Sud America.

Un altro cambiamento cruciale del mondo dei live risiede nel fatto che, negli ultimi 10 anni circa, i guadagni di un concerto sono aumentati ma le band più celebri stanno guadagnano sempre meno. Questo perché sta crescendo il numero di artisti di media popolarità in grado di attirare un cospicuo pubblico: "Ci sono ancora superstar come Lady Gaga ma sono meno importanti per l'industria rispetto a un tempo. Adesso i fan vogliono seguire dal vivo le band, molto più di prima"m ha siegato Hogarth.

L'intento di Detour è in buona sostanza quello di implementare l'industria dei concerti con una nuova piattaforma, sulla quale i fan: "possono lasciare un sacco di commenti. Molti di loro chiedono agli artisti di andare nella loro città a suonare. Quello che chiediamo agli utenti è di comprare un biglietto per influenzare un cantante, convincendolo ad esibirsi li".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.