Cinquant'anni di Mod, un musical a Londra nel 2014

Cinquant'anni di Mod, un musical a Londra nel 2014

Mod, da "modernista", è termine che viene solitamente definito (poco carinamente) "sottocultura". Il Mod ebbe origine a Londra a fine anni Cinquanta ed esplose ad inizio anni Sessanta per poi declinare. In Gran Bretagna ci fu poi un importante revival a fine anni Settanta. Cosa prendere, cosa buttare, cosa festeggiare di quel simpatico movimento che metteva assieme Lambrette, musica, il "roundel" della RAF, bretelle e parka, Soho e Brighton ma anche il mito della Francia e dei film d'arte italiani? Proverà a rispondere, probabilmente in senso lato, un musical sulla cultura Mod e sugli Small Faces che arriverà a Londra nel 2014. Lo show sembra partire col piede giusto: come consulenti musicali sono stati chiamati Ian Mc Lagan e Kenny Jones, ex membri proprio degli Small Faces. Dopo la fine della band, Ron Wood e Rod Stewart si affiancarono a tre ex Small Faces per dare vita ai Faces. Per poi divenire, con mosse un po' confusive, prima Rod Stewart & The Faces e poi nuovamente Small Faces. Wood poi se ne andò dai Faces per entrare nei Rolling Stones. Il punto debole sembra essere il pretesto: il 2014 sarebbe, per i produttori, "il cinquantesimo anniversario del Mod", mentre invece il movimento sicuramente non nacque nel 1964. Il musical, "All or nothing",











 compirà un tour della Gran Bretagna dalla durata di 24 settimane fermandosi a Londra per cinque settimane.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.