Musica digitale, ogni anno download per 300 milioni di $ grazie a Shazam

Musica digitale, ogni anno download per 300 milioni di $ grazie a Shazam

Il popolare sistema di riconoscimento musicale in modalità mobile sviluppato da Shazam è un forte propulsore di acquisti di musica digitale, secondo le ultime statistiche diffuse dalla società londinese titolare del brevetto: grazie ai link diretti a piattaforme come iTunes e Amazon, il servizio genererebbe ogni anno download musicali per un valore pari a 300 milioni di dollari. Confrontando il dato con le statistiche mondiali dell'IFPI sul download, sottolinea il sito Digital Music News, ciò significherebbe che a Shazam è riconducibile un download a pagamento su 14, il 7,2 per cento rispetto a un giro d'affari totale di 4,117 miliardi di dollari. Un peso molto rilevante, dunque, che secondo l'executive vice president di Shazam David Jones è destinato a crescere ulteriormente dal momento che il valore delle vendite generate dall'utilizzo del servizio raddoppierebbe su base annua.

Creato nel 1999 da Chris Barton, Philip Inghelbrecht, Avery Wang e Dhiraj Mukherjee, Shazam mette a confronto i "campioni" sonori catturati dal microfono del telefono cellulare o del tablet con un ampio database di canzoni per individuarne titolo, artista e album di riferimento (con l'ultima versione del software, 5.0, è sufficiente un secondo per l'identificazione). Gli ultimi dati disponibili parlano di oltre 300 milioni di utenti del servizio nel mondo. La nuova versione offre grafica rinnovata, migliori funzioni "social", una mappa interattiva per conoscere le scoperte di altri utenti e un'integrazione con LyricPlay per leggere i testi delle canzoni durante l'ascolto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.