2 milioni di visualizzazioni per 'Space oddity' di Bowie cantata nello spazio

2 milioni di visualizzazioni per 'Space oddity' di Bowie cantata nello spazio

Non è Major Tom, però è intonato. Sta spopolando su YouTube la cover di "Space oddity" di David Bowie eseguita nello spazio dal comandante Chris Hadfield; non sono cifre da "Gangnam style", ma, a qualche ora dalla prima notizia, in meno di 24 ore il video è giunto a quasi 2 milioni di visualizzazioni. Il classico bowiano del 1969 viene proposto, a gravità zero, dall'astronauta che si trova all'interno della Stazione Spaziale Internazionale, stazione spaziale dedicata alla ricerca scientifica che si trova in orbita terrestre bassa. La vista sulla Terra è indubbiamente suggestiva, e quando l'astronauta canta “"Here am I sitting in a tin can/far above the world/Planet Earth is blue/And there's nothing left to do", pare proprio che ne abbia esperienza diretta. La base è stata registrata sulla Terra dal produttore Joe Corcoran e dall'arrangiatrice Emm Gryner, ma Hadfield ha aggiunto canto e chitarra in orbita.













La Stazione Spaziale Internazionale, riporta Wikipedia,viene mantenuta ad un'orbita compresa tra i 278 km e i 460 km di altitudine e viaggia a una velocità media di 27 743,8 km/h, completando 15,7 orbite al giorno. È abitata continuativamente dal 2 novembre 2000; l'equipaggio, da allora, è stato sostituito più volte, variando da due a sei astronauti o cosmonauti. "Space oddity" fu pubblicata come singolo l'11 luglio 1969. Curiosamente Emm Gryner, canadese, per un certo periodo è stata tastierista nella backing band di Bowie.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.