Kanye West sbatte la testa e poi aggredisce i paparazzi: il video

Kanye West sbatte la testa e poi aggredisce i paparazzi: il video

La scena ha del comico, per certi versi: Kanye West esce da una porta assieme alla sua compagna, la star TV Kim Kardashian, tenendo la testa bassa per non farsi fotografare dai paparazzi in agguato; va dritto ma non vede un cartello stradale e picchia la testa, con un sonoro "ouch". Quasi tutto a favore di telecamera, tranne il momento dell'impatto. Cosa le telecamere hanno ripreso benissimo, invece, è il ritorno di West, che si era rifugiato in un locale, e la sua aggressione verbale (e non solo) ai paparazzi. Tutto nel video qua sotto.


 
West non è nuovo a queste "esuberanze" e l'attenzione nei suoi confronti è altissima: nei giorni scorsi, un semplice tweet che recitava "June Eighteen" (ossia 18 giugno) ha fatto partire una ridda di illazioni sulla possibilità di uscita di un nuovo album proprio per quella data.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.