La Universal chiude la Geffen; rimane il marchio

Dopo 20 anni, la Geffen Records ha chiuso i suoi uffici di Los Angeles. E' la prima conseguenza "americana" del passaggio della Polygram alla Universal; il marchio creato da David Geffen nel 1980 andrà a far parte della Interscope (come la A&M Records), anche se continuerà a esistere come logo sulle produzioni precedentemente legate all'etichetta il cui primo numero uno fu "Double fantasy" di John Lennon. Negli anni '80, la Geffen ha pubblicato 225 dischi, 41 dei quali diventati dischi d'oro. Geffen aveva venduto la società nel 1990 alla Mca, ma era rimasto alla guida dell'etichetta sino al 1995, gestendo i successi di Guns N'Roses, Nirvana, White Zombie, Cher, Hole, Eagles, Aerosmith e Counting Crows.
Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.