Ristrutturazione da 30 milioni per l'Alexandra Palace (Led Zeppelin)

Ristrutturazione da 30 milioni per l'Alexandra Palace (Led Zeppelin)

Costruito a Londra nel 1873, come una sorta di "risposta settentrionale" al Crystal Palace che era stato aperto nel 1851 nella zona meridionale della capitale britannica, l'Alexandra Palace è uno spazio essenzialmente dedicato all'entertainment che però inizia a mostrare il trascorrere del tempo. E così è stato deciso non solo di ristrutturarlo, ma anche di aggiungergli funzioni e di rendere utilizzabili le aree che finora erano rimaste off-limits. La cifra stanziata è decisamente elevata; specialmente grazie alla lotteria, Heritage Lottery Fund che sovvenziona le opere pubbliche meritevoli con i soldi dei biglietti, si potrà contare su 23.900.000 sterline, circa 28.450.000 euro. L'Alexandra in passato ha ospitato, tra gli altri concerti, i Led Zeppelin nel 1972, i Grateful Dead nel 1974, gli Stone Roses nel 1989 e i Blur nel 1994. Il piano è quello di trasformare l'ala est del palazzo, rendendola accessibile al pubblico che per molti anni non ha potuto mettervi piede. Saranno rivitalizzati gli studi televisivi della BBC e riportato alle antiche glorie il teatro vittoriano.











Il più recente show svoltosi all'Alexandra è stato quello dei ravvivati Suede, che lo scorso 30 marzo hanno proposto "Bloodsports", il loro primo album di studio dopo dieci anni.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.