YouTube a pagamento: si comincia con 53 canali (e poca musica)

YouTube a pagamento: si comincia con 53 canali (e poca musica)

Sono 53 i canali ufficiali a pagamento lanciati da YouTube ieri negli Stati Uniti insieme ad altrettanti partner, a costi variabili che partono da 0,99 dollari al mese (la media, però, è di 2,99 dollari). Ogni canale è fruibile in prova gratuita per 14 giorni, e molti di essi offrono tariffe scontate a chi si abbona per un anno intero; attivato l'abbonamento dal computer e versata la cifra richiesta via carta di credito o Google Wallet, l'accesso è consentito anche tramite smartphone, tablet e smart TV (prossimamente la sottoscrizione potrà essere effettuata anche da questi dispositivi).

L'offerta iniziale include cinema, cartoni animati, documentari (c'è anche il National Geographic), programmi dedicati al wrestling, allo sport, al fitneess e alle automobili mentre per ora sono pochi i contenuti musicali (a parte "Rap Battle Network"). Tuttavia, ha spiegato il direttore delle Content Partnerships Malik Ducard, "questo è solo l'inizio", e altri canali a pagamento verranno lanciati nell'arco delle prossime settimane. Già in precedenza, YouTube - che dal 2005 ad oggi ha costruito la sua enorme popolarità grazie al modello di fruzione gratuita sostenuto finanziariamente dalle inserzioni pubblicitaria - aveva spiegato che la nuova offerta risponde a una richiesta dei partner di "maggiore flessibilità nella monetizzazione e distribuzione dei contenuti".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.