Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Italia / 09/05/2013

Radio Italia, il concerto: un omaggio a Jannacci e Califano di Luca e Paolo

Radio Italia, il concerto: un omaggio a Jannacci e Califano di Luca e Paolo

Il prossimo 11 maggio, come già riportato da Rockol, si terrà in Piazza Duomo a Milano “Radioitalialive - Il concerto”, manifestazione totalmente gratuita che vedrà alternarsi sul palco alcuni dei nomi più noti del panorama musicale del nostro Paese: Alessandra Amoroso, Marco Mengoni, Fabri Fibra, i Negramaro, Zucchero, Eros Ramazzotti, Nek, Cesare Cremonini, Antonello Venditti e Raf.
A presentare ed animare la serata ci saranno Luca e Paolo, che interverranno tra un cambio palco e l’altro, come ci raccontano i due attori alla vigilia dell’evento: “Saremo come dei camerieri, presenteremo le portate di volta in volta”, racconta per primo Luca Bizzarri, “Siamo davvero contenti di essere stati scelti come conduttori per questo live. Lo scorso anno lavoravo ma sapevo dell’evento organizzato da Radio Italia per i suoi trent’anni e avrei voluto assistervi tra il pubblico. Io e Paolo siamo stati ospiti di Radio Italia qualche tempo fa e dopo aver chiacchierato con Mario Volanti, che ci aveva accennato del suo desiderio di replicare lo show, avevo pensato che sarebbe stato bello se ci avessero chiamato per presentare gli artisti. Non abbiamo preparato nulla se non alcune idee, ma che sicuramente verranno rivisitate dopo le prove di domani, che sono aperte e a cui il pubblico potrà assistere. Costruiremo un momento ad hoc per ogni cantante, confrontandoci con ognuno per imbastire una presentazione personalizzata. Con alcuni di loro, poi, abbiamo un legame più confidenziale, come con Giuliano (Sangiorgi dei Negramaro) e Cesare (Cremonini). Durante l’evento, inoltre, io e Paolo offriremo un nostro sentito omaggio a Jannacci e Califano”, racconta l’attore.
“Desideriamo ricordare questi due grandi artisti, che hanno fatto parte della storia musicale del nostro Paese”, aggiunge Paolo Kessisoglu, “Devo dire la verità, siamo più sicuri su come omaggeremo Jannacci piuttosto che Califano. Per Enzo, infatti, abbiamo già pensato al momento celebrativo, per Franco invece, ci stiamo lavorando ancora. Califano è un artista caratterizzato dall’utilizzo di espressioni dialettali molto più che Jannacci, abbiamo bisogno di ragionarci ancora un po’”, dice l’attore “Siamo legati a tutti gli artisti in cartellone”, proseguono i presentatori, “Ognuno di loro ci ricorda qualche momento importante della nostra vita personale. Entrambi abbiamo nei nostri primi ascolti musicali artisti che hanno segnato la musica italiana: Bennato, Guccini, De André e la PFM. Cercheremo di creare una sinergia con ogni artista che salirà sul palco ad esibirsi e di sicuro ciò che non faremo sarà parlare di politica. Ci siamo accorti, infatti, durante la nostra esperienza sanremese, che il pubblico apprezzava molto gli interventi di costume piuttosto che la satira sui politici. Certo, in questa occasione ci mancherà la nostra ‘spalla comica’: Gianni Morandi”, scherzano Luca e Paolo.
“Radioitalialive - il concerto” è al suo secondo anno, dopo l’evento pensato per festeggiare i trent’anni dell'emittente dal “patron” di Radio Italia, Mario Volanti: “Quest’anno il concerto non avrà una logica celebrativa ma sarà un vero e proprio evento dedicato a chi ama la musica italiana. Non è un concerto solo per la città di Milano, ma per tutta l’Italia e per chi ci segue nel mondo grazie alle nostre dirette streaming in TV e in Rete. Non potevamo aspettare altri cinque anni per replicare il live. Per il cast abbiamo contattato chi l’anno scorso non aveva potuto esibirsi per altri impegni; Eros e Zucchero, per esempio. Sarà uno spettacolo sicuramente diverso dal punto di vista musicale rispetto allo scorso anno ma lo spirito rimane lo stesso. Mi rammarica il non aver potuto mantenere la promessa di portare l’evento al Sud: abbiamo purtroppo incontrato dei problemi per la location. Abbiamo scelto Luca e Paolo come presentatori perché sono il giusto mix per condurre il concerto di quest’anno e sono molto legati alla musica”, ha raccontato Volanti. “Siamo così legati alla musica che abbiamo anche realizzato un singolo anni fa, con il quale abbiamo sfiorato il disco d’oro”, interviene Luca, “Era il 1999, il pezzo si chiamava ‘Alla consolle Mimmo Amerelli’, per il quale abbiamo collaborato con Molella. Per ora non vi deliziamo con altra musica, non vi preoccupate”, conclude ridendo l’attore. Per ulteriori informazioni in merito al concerto e alle sue prove è possibile consultare il sito ufficiale di Radio Italia.