Rolling Stones, Richards sui prezzi dei biglietti: 'Fatto tutto il possibile'

Rolling Stones, Richards sui prezzi dei biglietti: 'Fatto tutto il possibile'

Al di là delle speculazioni sulle oscillazioni dei prezzi imposti ai tagliandi della branca nordamericana della tournée dei Rolling Stones, il costo dei biglietti per accedere a una delle date di quello che con ogni probabilità sarà l'ultimo tour della band di "Satisfaction" rimangono sensibilmente alti. Un problema, parebbe, più per i devoti della formazione a stelle e strisce che per quelli europei - tutte e tre le date nel Regno Unito della prossima estate sono andate sold-out in una manciata di ore - che tuttavia ha spinto Keith Richards ad esprimere un commento.

"Per quanto mi riguarda, è andata così", ha spiegato all'edizione statunitense di Rolling Stone in chitarrista: "Abbiamo detto di voler fare un tour con i Rolling Stones e un po' di gente (promoter, ndr) è venuta da noi a fare delle proposte. Proposte che alla fine si sono rivelate tutte uguali. Adesso siamo riusciti a far costare un po' meno i biglietti. In sostanza, abbiamo scelto l'offerta più bassa. Ma, beh, è il prezzo di mercato. Davvero non so che dire. Non ho molto a che fare con questa faccenda se non che, certo, voglio che la gente venga ai nostri concerti, che se lo possa permettere senza affamare i propri figli o cose del genere. Tutto qui".

Mick Jagger era senza dubbio stato molto più sarcastico, al riguardo: "Beh, suppongo ci sia ancora qualche posto gratis, oltre la palizzata di recinzione", fece sapere il frontman quando si levarono le prime contestazioni online al prezzo imposto ai biglietti per i due show di Hyde Park, "Il costo dei biglietti? Certe volte ci sembra davvero esagerato, altre non ci sembra abbastanza. In ogni caso, è un argomento dal quale non mi faccio ossessionare".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.