Geri Halliwell litiga al ristorante per il suo cane e se ne va

Certi ristoranti londinesi sono abituati alle stranezze dei loro commensali più celebri.

Nonostante il "Pharmacy" non conceda assolutamente l'ingresso ai cani, in passato Geri Halliwell vi aveva cenato con amici ed il suo cagnetto Harry grazie all'amicizia che la lega al gestore, Nadir Suleman, il quale sempre aveva chiuso un occhio sulla presenza del quadrupede. Ma stavolta le cose non sono andate così. Accompagnata da sua madre e da Harry, l'ex Ginger Spice poche sere fa è entrata e si è diretta tranquillamente verso un tavolo. Mentre stava per sedersi, un cameriere che probabilmente non l'aveva riconosciuta le ha fatto notare il divieto d'accesso ai cani. Ne è nato un litigio, i due hanno alzato la voce ed alla fine il trio ha guadagnato l'uscita senza mangiare, riporta il quotidiano "Evening Standard".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.