As I Lay Dying: Tim Lambesis arrestato, voleva far uccidere la moglie

As I Lay Dying: Tim Lambesis arrestato, voleva far uccidere la moglie

Sono scattate le manette per Tim Lambesis, il frontman della metal band di ispirazione cristiana As I Lay Dying.

Secondo il comunicato stampa ufficiale diramato da dipartimento di polizia di San Diego (California), Lambesis è stato arrestato martedì 7 maggio alle due del pomeriggio mentre si trovava in un negozio di Oceanside. il tutto si è svolto senza incidenti o resistenze.
Il cantante trentaduenne è accusato di istigazione all'omicidio. Lambesis, infatti, alcuni giorni fa ha cercato di ingaggiare un uomo perché uccidesse la moglie Megan, da cui si è separato e che vive da sola a Encinitas. Un agente di polizia sotto copertura, quindi, lo ha avvicinato martedì stesso, offrendogli i propri servizi da killer e Lambesis è caduto nel tranello, finendo in manette immediatamente, nella struttura carceraria di Vista. 

Tim e Megan Lambesis non sono più una coppia dal settembre del 2012, quando la donna ha chiesto la separazione. Avevano adottato tre bambini etiopi, quando il loro matrimonio ancora era in buona salute.





Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.