E’ successo nel 2002: 14 novembre

E’ successo nel 2002: 14 novembre
MTV Europe music awards: ecco cosa è successo (14 novembre 2002)

Vi siete persi gli "MTV Europe music awards"? Ve li raccontiamo noi, almeno per come li abbiamo visti noi, dalle 21 alle 23. Si parte puntualissimi con la scritta "Warning: questo spettacolo è dal vivo e potrebbe contenere linguaggio offensivo". Poi, presentato come "the original bad boy", arriva il principale presentatore della serata di Barcellona, P Diddy alias Sean Combs alias Puff Daddy. Occhiali da sole, introduce quello che secondo lui sarà "il più grande party di tutti i tempi". Curiosamente, alcuni spettatori gli fanno le corna. Sarà in senso metallaro o per ricordargli Jennifer? Puffy dice che Barcellona "è una delle città più sexy del mondo", poi "hablo poquito espanol", quindi "mi espanol no es bueno". Poi preannuncia Bon Jovi, Christina Aguilera, Coldplay, Eminem, Foo Fighters, Whitney Houston, Moby, Pink, Robbie Williams, Wyclef Jean. E poi si va. Wyclef Jean, coadiuvato dalla Pamelona, proclama il vincitore della categoria "Best group". I candidati: U2, Coldplay, Red Hot Chili Peppers, Linkin Park, No Doubt. Vincono i Linkin Park. D'ora in poi tralasciamo di raccontarvi i discorsetti di ringraziamento, tanto sono sempre la solita pappa: grazie MTV, grazie a pincopallo, ma grazie specialmente ai fans. Categoria "Best R&B": i candidati, anzi le candidate, sono Beyoncé Knowles delle Destiny's, Mary J. Blige, Jennifer Lopez, Alicia Keys ed Ashanti. Vince Alicia, la quale afferma che Barcellona è una delle sue città preferite. Puffy annuncia una "big fiesta", entra Pink, caduta poco prima in un bidone di gel, che canta un medley. O ha la voce giù, o si è beccata una serata sfigata, oppure dal vivo canta proprio come un cagnaccio. P Diddy afferma orgoglioso che i vincitori sono stati scelti da 30 milioni di persone e che in questo momento sono collegati un miliardo di telespettatori. Categoria "Best pop": in lizza ci sono Anastacia, Enrique Iglesias, Shakira, Kylie e Pink. Holly Valance e Sophie Ellis-Bextor annunciano che ha vinto Kylie. Indi si esibisce Eminem, che col cappuccio in testa fa "Cleanin' out my closet". C'è poco da fare: è lui a dare la prima vera scossa alla serata. Sul palco Pierce Brosnan. "Buenas tardes", dice Bond, James Bond. Categoria "Best male": se la vedranno Enrique, Eminem, Lenny Kravitz, Robbie Williams e Nelly. Vince Marshall Mathers III. Poi tocca a Ronan Keating. Il dublinese deve premiare il "Best live act" annunciando il vincitore tra Korn, Kravitz, Chilis, Depeche Mode ed U2. Passano i Red Hot Chili Peppers. Che però non ci sono. I ragazzi mandano un video fuori di zucca, con Anthony che si infila il trofeo nella patta dei pantaloni. Puffy si butta in mezzo alla folla e presenta i Foo Fighters. Fa un po' impressione vedere Dave Grohl con la cravatta, ma "One by one" è una botta fantastica. Categoria "Web award": c'è da scegliere tra moby.com, davidbowie.com, linkinpark.com, blackrebelmotorcycleclub.com ed u2.com; il riconoscimento se lo porta a casa Moby, il quale si rivolge ad Eminem affermando che per lui ha "pace e rispetto". Poi c'è lei. E' lei o non è lei? "Dirrty" che è lei. Christina Aguilera fa la sua entrata seduta in moto e con gli ormai famosi pantaloni con le chiappe di fuori. Dolce & Gabbana presentano la categoria "Best female", dove si misurano J.Lo, Kylie, Pink, Shakira e Britney. Passa Jennifer Lopez. La futura signora Affleck manda un video in cui dice che gnafà perché sta lavorando. Puffy si cambia d'abito, stavolta si mette addosso direttamente un paio di metri quadrati di tappezzeria. Per il "Best new act" ci sono i Calling, i Royksopp, Shakira, Strokes ed Avril Lavigne. Vincono i Calling. I Bon Jovi eseguono "Every day". Diddy finge una chiamata al telefonino e dice "no free clothes for you, Winona". E' la volta del "Best song". In campo Enrique Iglesias con "Hero", Pink con "Get the party started", Nelly con "Hot in herre", Shakira con "Whenever, wherever" ed i Nickelback con "How you remind me". Vince Pink. Puffy presenta Enrique, poi è la volta del "Best hard rock". Kylie presenta Linkin Park, Korn, Puddle Of Mudd, P.O.D. e System Of A Down. Trionfano i Linkin Park. "Best dance": c'è da scegliere tra Moby, Kylie, Royksopp, DB Boulevard e Sophie Ellis-Bextor. Passa Kylie. I Coldplay cantano "In my place", quindi Marilyn Manson presenta il "Best hip-hop". Tra Eminem, Nelly, Busta Rhymes, P Diddy e Ja Rule chi emerge? Eminem. Più tardi, per il "Best Italian act", vinceranno i Subsonica.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.