Comunicato Stampa: Suicide in concerto

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

VENERDÌ 6 DICEMBRE
PRESSO CLASSICO VILLAGE – ROMA
IN CONCERTO L’ELETTRONICA SEMINALE DEI SUICIDE
Il ritorno live del duo Alan Vega & Martin Rev

Uno tra gli appuntamenti più attesi dai fan dell’avanguardia musicale questo venerdì al Classico Village di Roma, l’atteso ritorno sulle scene dei Suicide.
In quest’ultimo periodo storico si è spesso sentito il nome Suicide, in occasione dell’uscita di dischi che mettevano insieme la new-wave, il dark, il pop elettronico; ora l’eminenza grigia di questo gruppo seminale è tornata a far parlare di sé in prima persona con l’uscita del disco American Supreme (Blast First/Mute/Extralabel), dopo oltre 10 anni di silenzio.I Suicide vennero alla ribalta a New York durante gli anni caldi della new wave. Il loro sound riusciva a innestare le modulazioni infinite dei minimalisti su una solida base rockabilly. Il canto spettrale pennellava poi un'angoscia metropolitana che era parente stretta di quella dei Velvet Underground. I Suicide erano un duo composto dal rocker maledetto Alan Vega, che impersonava la tradizione selvaggia del rockabilly rurale, e dal tastierista allucinato Martin Rev, che impersonava la rivoluzione intellettuale della new wave urbana (in realtà Vega era uno scultore di luci e Rev suonava free jazz). Esordirono nel 1971, eseguendo blues apocalittici nelle Gallerie d'Arte di Manhattan, e poco a poco si lasciarono contaminare dal clima di auto-distruzione che regnava nell'intellighenzia di Soho, trasponendo le loro esperienze in una suggestiva cornice di suoni elettronici decadenti, avveniristici che sono stati in grado, fino ai giorni nostri, di influenzare chiunque avesse intenzione di entrare in contatto con il mondo della musica elettronica. Ciò che il duo dipinge sono paesaggi urbani, malati, oscuri in cui il cantato cantilenante e sofferto di Vega, taglia le metriche sistematicamente lineari ed alienanti costruite dai suoni. Inghiottiti dalle stranianti sensazioni provocate dal sinth-pop dei due si viene travolti dall’incedere incessante di beat ipnotici e trasportati nelle strade della New York anni ’80, terribilmente perversa ed oscura nel sotto la pelle perbenista. I Suicide sono stati i primi, prima dei Devo, a dare una nuovo coniugazione al verbo del rock, riuscendo a fondere le esperienze tradizionali con una ventata assolutamente inedita di elettronica, figlia tanto del punk quanto delle ricerche dell’avanguardia. Il ritorno sulle scene di questo duo è in sé un evento sia a livello discografico, il disco sembra proseguire alla perfezione il percorso della contaminazione new wave interrotto anni or sono, e dal vivo; apprezzare e vedere due veri e propri maestri (miti? geni?) a così tanto tempo di distanza è senza nessun dubbio un appuntamento imperdibile.

Inizio Concerto Suicide ore 22.00 - Ingresso: 15 euro
Indirizzo: Classico Village - Via Libetta 3 Roma (Via Ostiense, tra i Mercati Generali e la Basilica di S.Paolo)

info al pubblico: DNA CONCERTI
T 06.47825797

Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.