Gogol Bordello, a luglio nuovo album. Ascolta ‘Malandrino’

Gogol Bordello, a luglio nuovo album. Ascolta ‘Malandrino’
I Gogol Bordello sono pronti a tornare con un nuovo album tre anni dopo l’ultima pubblicazione “Trans-Continental hustle”. Il nuovo lavoro di Eugene Hutz e soci si intitolerà “Pura vida conspiracy” e vedrà la luce il prossimo 23 luglio per ATO Records e Casa Gogol, il collettivo/etichetta fondato dal frontman a Kiev, dove è tornato a vivere dopo molti anni in giro per il mondo. Il disco è stato prodotto da Andrew Sheps e registrato ai Sonic Ranch Studios di El Paso, in Texas, un album descritto dalle note stampa come “influenzato da idee di matrice est-europea ma anche alla ricerca di un’unione gioiosa tra le persone, per la creazione di una coscienza mondiale”. In un’intervista a Rolling Stone Usa, Hutz ha definito il nuovo capitolo discografico, il sesto della carriera, come il più energico del gruppo e focalizzato sul concetto di potenziale umano: “Per me la musica è questo, esplorazione del potenziale umano. E’ il mio maggiore interesse nella vita. Tutti sappiamo che c’è qualcosa dentro di noi che non usiamo. Come lo raggiungiamo? E' un dilemma. Ognuno sa che c’è, ma nessuno sa cosa è di preciso. Così mi sono detto: ‘Ora vado a fondo e lo raggiungo’. Ed è nato questo disco”. I Gogol Bordello hanno intanto diffuso il primo singolo “Malandrino” (ascoltabile qui sotto), una canzone ispirata al sound messicano della musica mariachi, un brano ‘sulla pura gioia di essere chi sei davvero, fregandosene dei giudizi della società’.



La band di origini ucraine sarà in tour a partire dal 10 maggio toccando gli Stati Uniti, il Brasile e prestigiosi festival europei come Download Festival in Inghilterra, Hurricane e Southside in Germania e Solidays a Parigi. Al momento non sono previste date italiane.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.