Dubos (Vivendi) conferma, musica e videogiochi nel futuro della società

Dubos (Vivendi) conferma, musica e videogiochi nel futuro della società

In un meeting movimentato dall'irruzione e dalle proteste di attiviste del gruppo femminista La Barbe che, indossate barbe posticce, hanno preso di mira il presidente del consiglio di amministrazione Jean-René Fourtou invitandolo ad andarsene, la multinazionale francese Vivendi ha eletto ieri, 1° maggio, cinque nuovi membri nel suo collegio sindacale: tra questi figura anche Vincent Bollore, il maggior azionista della società (ne detiene il 5 per cento attraverso una holding privata) che secondo alcune indiscrezioni potrebbe essere proprio il successore di Fourtou.

Nella stessa occasione il presidente di Vivendi Jean-François Dubos ha confermato una volta ancora che gli orientamenti strategici dell'azienda vanno in direzione di un ulteriore impegno sul fronte dei media e del business dei contenuti: in altre parole, verso un consolidamento dell'attività nel ramo dei videogiochi (dove Activision Blizzard, di cui Vivendi detiene una quota del 61 per cento, continua a registrare incrementi di fatturato) e in quello della musica registrata (dove la controllata Universal Music assorbe più del 40 per cento delle vendite digitali nel loro complesso). Più incerto il futuro sul fronte delle televisioni pay-tv, dal momento che CanalPlus dovrà fare fronte l'anno prossimo a un incremento di tre punti (dal 7 al 10 per cento) dell'imposta sul valore aggiunto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.