E' successo nel 2002: 21 febbraio

E' successo nel 2002: 21 febbraio
Credits: Leo Baron
Brit Awards: ed ecco l'elenco completo dei vincitori (21 febbraio 2002)

Poco da aggiungere a quanto riportato poco fa da Rockol sulla cerimonia d'assegnazione dei Brit Awards, svoltasi ieri sera all'Earl's Court di Londra. Robbie Williams si è portato a casa la statuetta per “Best British male” (da Los Angeles ha ringraziato in video), mentre Sting ha conquistato il premio alla carriera. Kylie Minogue, consegnandolo e ricordando il suo passato di maestro, gli ha detto: “Se ti mettessi ad insegnare, tornerei di corsa a scuola”. Il signor Sumner ha ringraziato eseguendo quattro brani. Questo l'elenco completo dei “Brits”:
Best British female – Dido
Best British newcomer – Blue
Best international artist – Shaggy
Best international group - Destiny's Child
Best pop act – Westlife
Best international newcomer - Strokes
Best single - 'Don't stop moving' degli S Club 7
Best British dance act – Basement Jaxx
Best international female artist – Kylie Minogue
Best British video - '21 seconds' dei So Solid Crew
Best British male - Robbie Williams
Best British group – Travis
Best international album – Kylie Minogue
Best British album – Dido
Lifetime achievement consegnato a Sting.
Vincitori e vinti? E' stata una manifestazione dell'industria britannica del disco e non una sfida olimpionica, ma non si possono non notare i quattro premi, due per ognuna, presi da Kylie Minogue (che ha inserito “Blue Monday” dei New Order nella sua “Can't get you…”) e Dido. E, se puerilmente occorresse indicare un perdente, allora non si potrebbe non pensare ai Gorillaz: 6 nomination, una miliardata spesa per il video in 3D, e neanche un premio. A margine della cerimonia, poi, va segnalato un piccolo "incidente diplomatico" tra Bryan McFadden dei Westlife ed i So Solid Crew, che - stando almeno alle indiscrezioni trapelate dagli addetti ai lavori presenti nel backstage della kermesse - pare siano quasi venuti alle mani. Sembra infatti che l'irlandese abbia manifestato il proprio dissenso al momento del conferimento della statuetta ai So Solid Crew, risultati vincitori nella categoria “Best British video” per “21 seconds”, e che costoro, offesi, abbiano reagito. Il tutto è avvenuto dietro le quinte e quindi al riparo dalle telecamere, ma si dice che i So Solid abbiano lasciato cadere ai piedi di Bryan delle bottiglie di champagne vuote, in segno di disprezzo. Secondo un'altra versione, il gruppo garage-dance gli avrebbe invece gettato un paio di bottiglie da lontano. “E' vero che in backstage c'è stato un problema. Però nessuno si è fatto male, è stato un incidente dovuto all'ubriachezza”, ha riferito uno degli organizzatori della kermesse.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.