Parlophone, i piani di Warner: 'Sarà una delle nostre etichette principali'

Parlophone, i piani di Warner: 'Sarà una delle nostre etichette principali'

Rilevata la Parlophone (ex EMI) da Universal lo scorso mese di febbraio (in cambio di 487 milioni di sterline in contanti), Warner Music  ha fatto sapere di voler mantenere in vita lo storico marchio discografico britannico che ha in catalogo artisti come Coldplay e Pink Floyd, facendone una delle sue tre etichette "frontline", accanto ad Atlantic e Warner Bros., grazie a "investimenti significativi" sul fronte dell'A&R. La notizia proviene da un mesaggio che l'amministratore delegato della società Stephen Cooper ha trasmesso al suo staff e che Music Week è riuscito a intercettare.

Nel suo "memo" Cooper ricorda che la "Parlophone è un'etichetta leggendaria dalla consolidata reputazione nello scoprire talenti, portare artisti alla popolarità e coltivare carriere di successo", e spiega la sua intenzione di assicurarle una "proprietà stabile e di lungo periodo". Il chief executive officer aggiunge che l'incorporazione dell'etichetta darà impulso all'attività di Warner sul fronte del repertorio classico e della gestione del catalogo, rafforzandone la presenza sui mercati dell'Europa Continentale. Cooper è convinto di poter risparmiare 70 milioni di sterline all'anno grazie a un'integrazione degli uffici e a una sinergia sul piano della logistica, dei sistemi informativi, delle fonti di approvvigionamento e dei canali di distribuzione e all'eliminazione delle duplicazioni esistenti (a proposito delle inevitabili riduzioni di organico, Cooper ha promesso massima trasparenza e rapidità decisionale ai dipendenti, sottolineando la sua intenzione di "conservare il team più forte possibile attingendo alla ricchezza di talenti che esistono in entrambe le società").

L'acquisizione di Parlophone, aggiunge nel "memo" il chief executive officer Warner, è già stata approvata dall'Antitrust negli Stati Uniti e in Brasile.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.