George Harrison ‘accettò la morte’. Rivelazioni sull’attacco del ‘99

Olivia Harrison, moglie di George, ha parlato per la prima volta dell’ultimo periodo dell’ex Beatle che fu al suo fianco per 23 anni. Il chitarrista dei Fab Four scomparve lo scorso anno a causa d’un tumore. “La sua vita l’aveva data a Dio già molto tempo fa”, ha riferito la donna alla NBC. “Non è che cercasse d’aggrapparsi a qualcosa, accettava la situazione. Chiaramente, essere malati non piace a nessuno, ma aveva dedicato parte della sua vita ad una fine buona e non ho dubbi che sia riuscito ad ottenerla”. Olivia ha anche dichiarato che, nonostante si fosse finora creduto che fu lei a salvare George la notte in cui vennero attaccati con un coltello dallo squilibrato Michael Abram nel dicembre ’99, in realtà i due si salvarono a vicenda. “George fu molto coraggioso. Nonostante fosse già stato ferito, gli saltò addosso e riuscì a fermarlo mentre stava per attaccarmi. Anche lui mi salvò la vita”, ha detto la vedova. L’episodio avvenne all’interno della gigantesca casa padronale di George ad Henley-on-Thames.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.