Kelly Osbourne pubblica il suo album. Ed iniziano i problemi

Negli Stati Uniti è appena giunto nei negozi “Shut up”, il primo album di Kelly Osbourne.

E tra la figlia di Ozzy e l'etichetta che l'ha pubblicato, la Epic, sono subito scintille. La ragazza ha infatti accusato la label d'averle imposto il titolo: lei voleva intitolarlo “Buy me”, ma l'etichetta si è assolutamente rifiutata e l'ha in pratica obbligata ad accettare che il CD finisse nelle rivendite come “Shut up”. Il secondo problema: ora che il disco è uscito, le radio USA non sanno che farsene. “Le radio non si aspettavano che venisse fuori un album di questo tipo. E' punk-pop e non sufficientemente 'alla Britney' per loro. Anche la Epic non ha un ca**o di idea di che farsene, del disco”, ha detto Sharon, madre e manager di Kelly. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.