Arezzo Wave trasloca in Val di Chiana: edizione 2013 dal 12 al 14 luglio

Arezzo Wave trasloca in Val di Chiana: edizione 2013 dal 12 al 14 luglio

E' durato un solo anno il ritorno di Arezzo Wave sul territorio comunale della cittadina che diede i natali a Giorgio Vasari: l'edizione 2013 della storica manifestazione musicale, fanno sapere oggi gli organizzatori, si terrà nella località Albergo, piccola frazione del Comune di Civitella in Val di Chiana, a circa dieci chilometri dal capoluogo. Battezzata "Cheap & chic", la nuova versione del festival - co-patrocinato dalla Regione Toscana, con la Provincia di Arezzo, con il Comune di Civitella in Val di chiana e con lo staff della Polisportiva Albergo-Oliveto, che contribuirà in prima persona alla realizzazione mettendo a disposizione lo spazio che ospiterà i live e riservandosi un ruolo attivo nella produzione dell'evento - segnerà un ritorno alle origini per la creatura dello storico patron Mauro Valenti: con un solo palco sul quale si svolgeranno i concerti, il nuovo Arezzo Wave si dividerà in Cultuwave - serie di eventi e incontri che avranno luogo presso Villa Oliveto, struttura ottocentesca situata a pochi passi dall'area deputata agli eventi musicali - e il festival vero e proprio, che, oltre ai live set proposti dal cast che verrà annunciato nelle prossime settimane, prevederà anche uno spazio dedicato ai più piccoli e un'area mercato.

Per quanto riguarda l'accesso ai live, l'ingresso sarà gratuito fino alle 20 e 30, orario dopo il quale entrerà in vigore un biglietto d'ingresso il cui costo massimo è stato fissato a 10 euro.

Benché il cartellone sia ancora in via di definizione, gli organizzatori assicurano la presenza, oltre che delle band emergenti (parte delle quali saranno selezionate grazie al tradizionale concorso al quale hanno partecipato, per la sole edizione 2013, oltre 2000 gruppi e artisti da tutta Italia), anche realtà nazionali affermate e "nuove scoperte della musica internazionale".

"Coi politici si capisce pochissimo: col nostro sindaco è mesi che non riusciamo a parlare", ha spiegato Mauro Valenti a proposito dello spostamento da Arezzo a Albergo, in Val di Chiana: "C'è una evidente incomunicabilità con l'istituzione che rappresenta la nostra città. Allora abbiamo deciso di fare qualcosa 'alla Woodstock', che avesse lo spirito dello storico festival, seppure in piccolo, nello splendido scenario della Val di Chiana. Cheap and chic, appunto".

A proposito del "ritorno alle origini" con il palco singolo, Valenti ha tenuto subito a chiarire: "Sarà una questione meramente logistica, perché ci saranno sia Elettrowave (la branca dance-EDM del festival, che di solito chiude le serate per protrarsi fino quasi all'alba, ndr) che lo Psyco Stage (la sessione pomeridiana dedicata alle realtà emergenti, ndr): si contrarranno gli spazi, ma - di contro - si allungheranno i tempi, visto che il palco sarà attivo dalle 3 del pomeriggio fino alle 2 del mattino".

In attesa di venire a conoscenza del cast, che verrà comunicato il prossimo 24 maggio, Valenti spiega quale sia lo spirito dell'edizione 2013 del festival: "Ci siamo fatti ispirare dal South by Southwest nel chiedere alla cittadinanza la disponibilità ad ospitare le band che prenderanno parte all'evento: lo spirito è quello di spostare la partecipazione da online a offline, evitando l'ormai tradizionale divario tra i partecipanti dichiarati su Facebook e quelli che prendano parte effettivamente (e fisicamente) all'evento. Lo stesso discorso può essere fatto per la collaborazione che abbiamo instaurato con Musicraiser, affidandoci al crowdfounding per chiedere supporto ai fan in una situazione difficile per tutti". Già, perché la crisi morde anche realtà affermate come Arezzo Wave: "E proprio per questo noi vogliamo lanciare un segnale forte, lasciando l'ingresso libero fino alle 20 e 30 riservandoci poi di fissare il biglietto di ingresso per la sola serata ad un prezzo simbolico che oscillerà tra i 5 e i 10 euro. Anche gli artisti che prenderanno parte all'evento faranno la loro parte, accettando cachet calmierati. E' il nostro modo per dire al pubblico: noi ci siamo, nonostante la crisi. E voi?".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.