La reunion dei Boomtown Rats cade (per ora) nell'indifferenza

La reunion dei Boomtown Rats cade (per ora) nell'indifferenza

Alla fine dello scorso gennaio Bob Geldof si era lamentato affermando che i gruppi rock, secondo lui, hanno perso importanza con l'avvento dei vari talent tipo "X Factor". Sentito da Absolute Radio, Bob aveva detto: "L'era del rock and roll è praticamente finita. Il rock and roll ha bisogno di un contesto in cui esistere: il contesto ci sarebbe, ma non sono più sicuro che il rock sia il giusto veicolo. Natutralmente è un punto di vista personale, anche se credo sia vero: lo vedi dalle vendite che calano, vedi che esercita meno fascino, per la vita di un giovane è una cosa meno centrale". Pochi giorni prima His Bobness aveva ufficializzato la reunion (dopo ben 27 anni) dei Boomtown Rats, il gruppo irlandese di fine anni Settanta che ebbe un buon successo con "Rat trap" nel 1978 ed uno addirittura planetario con "I don't like Mondays" del 1979. La reunion era stata decisa più che altro per una apparizione al festival dell'Isola di Wight che si terrà nel prossimo giugno, ma poi era stata aggiunta qualche altra data. Che però, se quanto riporta l'"Irish Independent" è corretto, è stata accolta con indifferenza. Da una parte Geldof conta di riuscire a suonare con i suoi Rats (Pete Briquette, Simon Crowe e Garry Roberts) almeno a Perth e Sidney, ma a quanto pare - scrive il quotidiano irlandese - il resto degli appuntamenti australiani è stato annullato per mancanza di prevendita. Rimangono in piedi le esibizioni all'Isola di Wight, Gran Bretagna, in maggio e a Cork, Irlanda, in luglio.





Contenuto non disponibile







Geldof, organizzatore del Live Aid del 1985 e del Live 8 del 2005, nello scorso aprile è diventato nonno.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.