Sorpresa: 'L'italiano' di Cutugno fa ballare i nightclubbers di New York

Sorpresa: 'L'italiano' di Cutugno fa ballare i nightclubbers di New York
Toto Cutugno re dei dancefloor di Manhattan? La consacrazione arriva nientemeno che da Billboard, la bibbia dell’industria discografica americana: nel numero datato 23 novembre, il prestigioso settimanale dedica ampio spazio, nella rubrica dei singoli, alla recensione de “L’italiano”, inno imperituro di tanti connazionali all’estero aggiornato in trascinante riempipista da un team di remixer locali. I nomi dei quattro produttori, DJ Serg, Craven Moorhaus, Chris Gargani e Donato Petagine, dicono poco o nulla da queste parti, così come quello degli interpreti, che sbandierano la pittoresca sigla di The Sicilians featuring Angelo Venuto. Ma l’etichetta che pubblica il CD singolo, la Nervous di New York, è un marchio di garanzia per i seguaci della house e l’entusiasmo dell’autorevole settimanale da non prendere sotto gamba: anche perché, spiega il recensore Michael Paoletta, il pezzo, confezionato in una copertina bianco rosso verde in puro stile Little Italy, è già stato adottato dalle radio dopo essere esploso sulla scena dei club underground newyorkesi. Paoletta si sbilancia, scrivendo che la tradizionale melodia all’italiana, condita da ritmiche techno ed atmosfere euro-dance, è destinata a diventare la risposta americana a “Blue” degli Eiffel 65, alla “Macarena” o alle Las Ketchup. Da noi, l’entusiasmo per ora è molto minore; pare che il pezzo sia circolato tempo fa come bootleg, ma senza surriscaldare gli animi: forse perché alle nostre orecchie suona tutt’altro che esotico…
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.