Negozi di dischi, chiuso dopo 45 anni a New York lo storico Bleecker Bob's

Negozi di dischi, chiuso dopo 45 anni a New York lo storico Bleecker Bob's

A una settimana esatta dalle celebrazioni del Record Store Day, sabato scorso (13 aprile) ha chiuso definitivamente i battenti, all'angolo tra la 118 West e la 3rd Street nel Village newyorkese, uno dei (pochi) negozi di dischi storici rimasti nella metropoli, Bleecker Bob's Records. Il punto vendita era stato aperto da "Bleecker" Bob Plotnik e dall'amico "Broadway Al" nell'ultimo scorcio del 1967 con l'insegna di Village Oldies Records. Dopo la separazione dei due soci e alcuni cambi di sede Plotnik aveva proseguito l'attività fino al 2001, quando un aneurisma lo aveva costretto ad abbandonare l'attività (oggi risiede in una casa di riposo); da allora la gestione era passata nelle mani della sua compagna JK Kitzer, di Chris Wiedner, di John DeSalvo e di alcuni altri collaboratori. Agli ultimi giorni di Bleecker Bob's, una vera istituzione newyorkese, è stato dedicato un documentario visibile su YouTube.





Un articolo di commiato pubblicato su Billboard.biz ricorda che il negozio visse il suo momento di massima gloria a fine anni '70, dopo la rivoluzione punk, vendendo dischi, bootleg, biglietti per concerti, poster, t-shirt e memorabilia 365 giorni all'anno: gli affari andavano talmente bene, allora, che il proprietario aprì una succursale a Los Angeles e una a Londra (come ancora ricordava l'insegna dell'emporio sito nel Village). Il giorno successivo alla chiusura, racconta Mitch Myers su Billboard.biz, il negozio accoglieva ancora i suoi clienti affezionati regalando i pochi vinili e Cd rimasti in stock come attestato di gratitudine.

La chiusura del negozio, che a partire da giugno sarà rimpiazzato da una rivendita della catena alimentare di Chicago Forever Yogurt, è da attribuire principalmente all'impossibilità di pagare l'affitto richiesto dal proprietario dell'immobile. "Voleva che realizzassimo di più, ma non c'era altro che potessimo fare", ha spiegato al sito di notizie locali Dnainfo.com la Kitzer, compagna di Plotnik. "L'album dei Dead Boys si vende sempre a 15 dollari. Non a 100 dollari, come fosse un prodotto griffato Louis Vuitton".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.