Classifiche UK, Paramore subito primi. Seconda la canzone anti-Thatcher

Classifiche UK, Paramore subito primi. Seconda la canzone anti-Thatcher

Il nuovo ed omonimo album dei Paramore va subito al primo posto delle classifiche britanniche, ponendo così termine al regno, durato tre settimane, di "The 20/20 experience" di Justin Timberlake. Per Hayley Williams e soci, giunti al quarto disco di studio, primo dopo l'addio dei fratelli Farro, si tratta del secondo album di fila al vertice della chart del Regno Unito; il predecessore, "Brand new eyes" del 2009, era arrivato al primo posto nel 2009. Da notare che "Paramore" questa settimana vende quasi il doppio di copie dell'album di Timberlake, che intanto arretra nella trincea della seconda posizione. Dopo 30 settimane "The truth about love" di Pink risorge e passa al numero 3 ed è in buona compagnia in quanto passa dal numero 7 al 4 "Our version of events" di Emeli Sandé che di settimane ne ha accumulate ben sessantuno. "Night visions" degli Imagine Dragons (fondati nello Utah, basati a Las Vegas) scende dal 2 al 5, "Unorthodox jukebox" di Bruno Mars rimane fisso al sesto posto, "Bad blood" dei londinesi Bastille è settimo. Entra sull'ottava piazza "Overgrown" di James Blake. La riedizione di "Bat out of Hell" di Meat Loaf (in tour in questi giorni in Gran Bretagna: pare che sia l'ultima
serie di concerti prima del ritiro live) è nona, chiude "The next day" di David Bowie. Mancano d'un soffio l'aggancio alle prime dieci carrozze il treno degli Stone Sour targato "House of gold & bones - Pt 2" e quello degli OMD intitolato "English electric". I due dischi chiudono rispettivamente al numero 11 e 12. La chart dei singoli UK questa settimana ha visto puntata su di essa gli occhi di mezzo mondo. Il motivo è presto detto: si voleva vedere come sarebbe andata "Ding dong! The witch is dead", la cosiddetta canzone anti-Thatcher (da alcuni chiamata impietosamente "strega") ripubblicata in occasione della scomparsa dell'ex premier britannico. Se fosse andata al numero 1 per la BBC si sarebbe profilato un bel problema, ma il pezzo, che appariva nel film "Il mago di Oz" e appoggiato anche da una campagna Facebook, ha venduto 52.605 copie e quindi circa 6000 in meno del pezzo classificatosi primo, "Need U" del DJ inglese Duke Dumont.
Consulta qui la classifica UK di questa settimana.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.