Burberry apre alla musica, nel negozio suonano i Kaiser Chiefs

Burberry apre alla musica, nel negozio suonano i Kaiser Chiefs

Perché non aprire i negozi alla musica? Certo, gli spazi servono essenzialmente per vendere e non per suonare, ma un piccolo show ogni tanto non può certo far male. Anzi. Anzi, magari fa scoprire il brand anche a persone che prima di allora non lo conoscevano. Pare, almeno apparentemente, quindi una bella pensata quella di Burberry che ha deciso di tenere presso il suo negozio principale, in italiano moderno flagship store, una serie di piccoli concerti. Inaugurano i Kaiser Chiefs, che saranno presso la rivendita al 121 di Regent Street, Londra, già il 23 aprile. Biglietti gratuiti, ma obbligatorio registrarsi (ovviamente sul sito di Burberry). In realtà l'iniziativa è già cominciata, anche se in sola veste acustica, quando in Regent Street qualche settimana fa si è esibito, davanti a circa 800 spettatori, Jake Bugg. La casa di moda britannica è stata fondata da Thomas Burberry nel 1856, è quotata in Borsa e fa parte del FTSE 100 Index, le 100 aziende con la maggiore capitalizzazione di mercato alla Borsa di Londra. L'iniziativa si affianca, perlomeno idealmente, alla Fondazione Burberry che, fondata nel 2008, ha già aiutato finanziariamente 44.000 giovani creativi. La guest list per




Contenuto non disponibile






 i Kaiser Chiefs è stata chiusa da poco ma ci si può registrare in vista dei prossimi eventi. Per la registrazione su Burberry clicca qui
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
8 feb
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.