Google Play Music, il servizio apre in altri sette Paesi

Google Play Music, il servizio apre in altri sette Paesi

Già attivo negli Stati Uniti, in Francia, in Germania, in Spagna, nel Regno Unito e in Italia, il servizio musicale Google Play Music è stato ora lanciato anche in Austria, Australia, Belgio, Irlanda, Lussemburgo, Nuova Zelanda e Portogallo.

La piattaforma incorpora come noto un negozio di download e un servizio cloud che permette l'accesso alla propria collezione musicale da qualunque dispositivo connesso a Internet (pc e smartphone dotati di sistema operativo Android), con la possibilità di archiviare gratuitamente nella propria "cassaforte digitale" fino a 20 mila canzoni.

Secondo alcune indiscrezioni, tanto Google Play e che YouTube (anch'essa di proprietà della società di Mountain View) si preparano a far debuttare in estate un servizio di streaming basato sul modello freemium, sistema misto che trae ricavi tanto dalle inserzioni pubblicitarie (a costo zero per gli utenti) che dalla riscossione di canoni di abbonamento. Accordi di licenza a questo scopo sarebbero già stati firmati con la major discografica Warner Music mentre trattative sarebbero in corso con Universal, Sony Music e altre etichette.

Secondo altri rumours, Google e YouTube vorrebbero anche acquisire una quota di minoranza in Vevo, la piattaforma di video e contenuti musicali originali creata in joint venture da Universal e Sony Music con il supporto del fondo Abu Dhabi Media.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.