Tailandia, trovato morto Tim Carr, primo discografico dei Beastie Boys

Tailandia, trovato morto Tim Carr, primo discografico dei Beastie Boys

Tim Carr, ex dirigente della Capitol Records che mise sotto contratto i Beastie Boys - "scippandoli" alla Def Jam - per la realizzazione dello storico "Paul's boutique" del 1989, poi in forze a Dreamworks e Sony e collaboratore di, tra gli altri, Babes in Toyland, David Byrne, Megadeth e Joan Jett è stato trovato morto dalla polizia tailandese ieri in un appartamento di Pattaya, nota località turistica poco distante dalla capitale Bangkok: i primi rilievi effettuati dalle autorità locali, come riferisce un portavoce della polizia, farebbero pensare ad un omicidio.

Il corpo nudo dell'ex discografico sarebbe stato trovato sul pavimento dello studio della residenza con un'ampia ferita da coltello al petto, ha riferito la testata locale Pattaya One, aggiungendo come l'interno dell'appartamento fosse disseminato di evidenti segnali di una violenta colluttazione. Sul posto, inoltre, sarebbero state trovate tracce di stupefacenti e diverse prescrizioni di medicinali.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.