IFPI: mai così sostenute le vendite di vinile in sedici anni

IFPI: mai così sostenute le vendite di vinile in sedici anni

Alla vigilia del Record Store Day che si celebrerà in tutto il mondo tra dieci giorni, il prossimo 20 aprile, arriva la notizia di un altro anno positivo per le vendite di dischi in vinile, da qualche tempo oggetto di un revival significativo per quanto ristretto a un mercato di nicchia. In base al "Recording Industry in Numbers" appena pubblicato dalla International Federation of Phonographic Industry (IFPI), infatti, le vendite di LP e 45 giri hanno generato nel 2012 un fatturato di 177 milioni di dollari (poco più di 135 milioni di euro), il massimo storico dal 1997 ad oggi. In Italia, stando ai dati elaborati da Deloitte per conto di FIMI, il vinile ha registrato nel 2012 un incremento del 46 per cento, sviluppando però un fatturato inferiore ai 2 milioni di euro.

L'altro tradizionale supporto analogico, la musicassetta, ha invece visto ulteriormente ridursi il suo spazio con vendite calate a 2 milioni di dollari (contro i 5 milioni del 2011). I dischi in vinile, dunque, restano l'unico supporto "fisico" in crescita sul mercato internazionale: come già riferito, nell'ultimo anno le vendite di cd sono calate di quasi il 5 per cento, a 9,4 miliardi di dollari, con circa 833 milioni di pezzi venduti contro i 910 milioni del 2011 (nel 2000, alla vigilia della grande crisi dell'industria discografica dopo l'avvento di Napster, i cd venduti erano stati 2,4 miliardi).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.