Si riprende subito la discografia inglese: merito (anche) di Oasis e Coldplay

Si riprende subito la discografia inglese: merito (anche) di Oasis e Coldplay
Rialza subito la testa l’industria discografica britannica, vanto dell’amministrazione Blair, dopo la batosta subita nel secondo trimestre dell’anno (ma allora c’erano i Mondiali di calcio, e le speranze poi disilluse della nazionale inglese, a distrarre i sudditi della Corona…). I mesi da luglio a settembre, secondo quanto riferisce l’associazione di categoria BPI, sono andati meglio chiudendosi con un fatturato in crescita del 3,5 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e riportando in attivo (sia pur di poco) il saldo parziale del 2002: + 0,3 %.
A salvare l’onore del mercato leader in Europa sono stati l’immarcescibile collana di compilation “Now”, giunta ormai al numero 52 della serie e confermatasi al primo posto tra i best seller di stagione, nonché le ultime fatiche discografiche di gruppi come Oasis e Coldplay: grazie anche a loro, le vendite di album sono cresciute del 9 % in fatturato e del 5 % in numero di pezzi venduti. Quanto è bastato a restituire il sorriso ai dirigenti della BPI, uno dei quali, Peter Jamieson, si è dichiarato “moderatamente ottimista” sulla stabilità della ripresa dell’economia discografica locale grazie anche ad un programma di pubblicazioni che in vista del mercato natalizio mette in fila glorie nazionali come Robbie Williams, Craig David e David Gray accanto a neo-star decretate dalle platee televisive come Gareth Gates e Will Young: tutti indicati come possibili salvatori della patria.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.