Comunicato Stampa: A Radioscrigno, ‘Quelli che... Beppe Viola e,la vita la vita’

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


RADIOSCRIGNO
DOMENICA 10 NOVEMBRE ORE 23.30 SU RADIOUNO .

QUELLI CHE…BEPPE VIOLA E,LA VITA LA VITA.

In studio: Dario Salvatori, Timisoara Pinto, Cristina Zoppa
Regia: Annalina Ferrante
In redazione: Elisabetta Malantrucco, Marina Falcinelli, Pino Itri.

"Fu Beppe Viola a convincere Enzo Jannacci a tornare sul palco. L’accettabile stato di depressione del cantante, al ritorno da un viaggio negli Stati Uniti, si trasformo’ in un cono d’ombra vero e proprio.Anche se pressato da continue richieste di brani, collaborazioni e partnership varie, di salire sul palco non ne voleva proprio sapere. Beppe Viola, insieme ad altri amici milanesi, lo aiuto’ ad uscire dalla crisi e se Jannacci fu in grado, alla fine degli anni Settanta, di mettere in piedi la miglior band della sua carriera (Sacchetti, De Luca, De Filippi, D’Autorio, ecc.) lo deve proprio al giornalista milanese.

La frequentazione di Viola con gli artisti milanesi e’ di lunga data, risalente al periodo della sua collaborazione con "Sport Informazione", un’agenzia all’interno della quale il suo ruolo era principalmente quello di intercettare sportivi e artisti, possibilmente insieme. Molti di questi incontri avvenivano al "Derby", il tempio dell’intrattenimento notturno meneghino. Un intrattenimento sapido, intelligente, salace, che solo raramente approdava ai grandi canali radiotelevisivi. E’ qui che Viola si fece le ossa, sperimentando l’effetto delle sue battute e la capacita’ di regalarle ad altri. I suoi amici sono Dario Fo, Cochi e Renato, Massimo Boldi, Diego Abatantuono (sua mamma e’ la guardarobiera del "Derby"), Lino Toffolo, Paolo Villaggio e naturalmente Jannacci.

In TV e’ sottoutilizzato.

Le sue telecronache passano dalla boxe al calcio, dall’ippica al motociclismo e la caratteristica principale e’ l’assenza di "epicita’", ovvero cio’ che piace maggiormente ai suoi colleghi. Beppe Viola ama andare ooltre, raccontare i limiti e i pericoli del fanatismo sportivo, tutto questo con ironia, a volte mordace altre volte quasi surreale. Comici e cantanti gli rubano le battute: e’ il primo passo verso la diversificazione della sua attivita’. Arriva il cinema, i libri, le canzoni, una certa notorieta’. Arriva soprattutto quel capolavoro di sdrammatizzazione di passioni e messa a nudo di difetti che e’ "Quelli che.". Una canzone di successo, certo, ma anche una testata, una locuzione, un modo di dire ancora oggi fra noi. .


Oggi si ammicca al telespettatore, spesso scorrettamente, Beppe Viola seppe farlo con consapevolezza, suggerendo riflessioni e difese nei confronti di quell’enfasi gaglioffa con cui ancora dobbiamo fare i conti."

Dario Salvatori

Se 'L'incompiuter' era nella fantasia di Viola e Jannacci una macchina per produrre discorsi a mezz'aria, nella realtà i due vicini di casa milanesi hanno raccontato, scritto e interpretato la tragedia e la commedia umana nel teatro, nel cinema come nella canzone. Radioscrigno 'ricorda l'attualità' del pensiero di Beppe Viola nello sport come nella vita ('Vite vere, compresa la mia') attraverso la sua stessa voce e le sue 'parole in musica'.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.