Rihanna 'swattata', anche lei vittima degli scherzi

Rihanna 'swattata', anche lei vittima degli scherzi

Rihanna sarebbe l'ultimissima vittima del cosidetto "swatting", fenomeno tipicamente californiano - prende nome dalla squadra speciale Swat della polizia - che sta colpendo attori e cantanti. Un burlone telefona alla polizia dicendo d'aver sentito colpi d'arma da fuoco all'interno della villa di un attore o di un cantante, entra in azione la squadra d'emergenza che fa irruzione, poi si scopre che è tutto tranquillissimo. Intanto c'è chi guarda la scena e se la ride. E, dopo Paris Hilton, Tom Cruise, Justin Bieber, Clint Eastwood ed Ashton Kutcher, tutti swattati, pochi giorni fa è toccato a P.Diddy: un cittadino ha chiamato le autorità affermando che avevano sparato ad un uomo nella casa dell'artista. Dodici auto della polizia si sono precipitate sul posto mentre si sono levati anche due elicotteri. Un gran trambusto per niente, era il solito scherzo. Uno scherzo che, riporta TMZ, adesso si è cuccata pure Rihanna. Mentre TMZ si limita a riportare che la polizia è intervenuta presso la villa della cantante, a Pacific Palisades, solo per trovare calma piatta e nessun segno delle attività illegali annunciate telefonicamente, l'Huffington Post si prende la briga di controllare. E registra la dichiarazione di Bruce Borihanh, portavoce della LAPD,




Contenuto non disponibile







 il quale, evidentemente stanco del giochino che sta facendo intervenire la Swat per niente, dice: "Quando prenderemo l'autore di queste telefonate, lo incrimineremo". Nel corso dell'intervento degli agenti di Los Angeles la cantante non era in casa.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.