Tentato omicidio di Joss Stone, le condanne

Tentato omicidio di Joss Stone, le condanne

I due uomini che, secondo l'accusa, avevano progettato di derubare e uccidere Joss Stone sono stati dichiarati colpevoli. Un passo indietro, per chi non ricordasse l'allucinante episodio. Rockol del 15 giugno 2011 riporta:  "Joss Stone era  in pericolo di vita. Due uomini stavano complottando per rapirla e ucciderla, ma la polizia ha fermato in tempo il loro piano arrestandoli immediatamente. Secondo il Daily Telegraph, i due invididui, di trenta e trentatre anni, sarebbero stati pronti ad agire a breve: a casa loro sono stati ritrovati coltelli, corde e bende per legare l'artista. Un rappresentante delle forze dell'ordine ha dichiarato: 'Questa mattina abbiamo arrestato due uomini che volevano attentare alla vita della cantante Joss Stone. Ora si trovano in carcere. Al momento dell'arresto sono state ritrovate, a casa loro, armi da taglio, corde ed una mappa dove era segnato il luogo in cui abita l'artista. Nell'interrogatorio verificheremo i motivi delle loro azioni, che potrebbero essere due: volontà di richiedere un riscatto cospicuo per arricchirsi o delirio amoroso sconfinato in rabbia'". Gli imputati, Junior Bradshaw e Kevin Liverpool, arrestati a Cullompton, secondo l'accusa avrebbero voluto decapitare l'artista per gettarne poi il corpo in un fiume. Oggi la sentenza. Kevin Liverpool è stato condannato all'ergastolo




Contenuto non disponibile







e dovrà rimanere dietro le sbarre per un minimo di 10 anni e 8 mesi; per Junior Bradshaw il giudizio è stato per ora sospeso ma, essendo l'uomo legato a doppio filo a Liverpool, non si prevede l'assoluzione. Alla Crown Court di Exeter sono emersi anche altri particolari. I due, sebbene potenzialmente pericolosissimi, erano anche dei pasticcioni di prim'ordine. Giunti a circa dieci chilometri dall'abitazione dell'artista, si persero e chiesero indicazioni ad un postino che notò annotazioni sulla mappa e una foto di Joss. Prima, lo scalcagnato duo aveva avuto un incidente con la Fiat Punto sulla quale si trovava. Infine Bradshaw, prima che venisse trovato l'armamentario col quale i due avrebbero voluto commettere il reato, fu arrestato dalla polizia perché aveva la patente scaduta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.