Parla dal carcere il medico di Michael Jackson: 'Sono innocente'

Parla dal carcere il medico di Michael Jackson: 'Sono innocente'

Sì, aveva fatto sapere questo o quello. Sì, aveva lasciato intendere. Ma questa è la prima (breve) intervista vera e propria, s'intende da quando è stato condannato per la morte di Michael Jackson, di quello che fu l'ultimo medico dell'artista, Conrad Murray. Mentre a Los Angeles si è aperto il processo contro AEG Live, colosso del live entertainment accusata dalla famiglia del Re del Pop di aver avuto un ruolo fondamentale nella scomparsa dell'artista, stroncato da un'overdose di anestetico il 25 giugno 2009, Murray è stato sentito telefonicamente dalla CNN da dietro le sbarre. Il medico, che ovviamente sta seguendo con grande interesse le prime battute del dibattimento alla Los Angeles County Superior Court, ha detto: "Sono una persona innocente. Sono terribilmente dispiaciuto che Michael se ne sia andato, per me è una perdita terribile, è un fardello che porterò per sempre. Ma il giudice non è stato imparziale". Ieri in tribunale sono stati presentati 35 possibili giurati. Selezione finale degli stessi il 10 aprile, poi il processo potrebbe protrarsi per mesi.




Contenuto non disponibile








La somma richiesta dalla famiglia come compensazione è altissima: 40 miliardi di dollari, 10 dei quali per i ricavi futuri persi e 30 per altri danni. Si ritiene che si tratti di una cifra volutamente sproporzionata, destinata a ridursi drasticamente in caso di vittoria perché realisticamente nemmeno uno Stato riuscirebbe a far fronte ad un simile esborso. Fonti giornalistiche avanzano l'ipotesi che se ne sentiranno di tutti i colori, da parte della difesa di AEG, pur di proteggere l'azienda; si parla, anche se l'elemento rimane per ora sola ipotesi, della riproposizione delle vecchie accuse di molestie  sessuali nei confronti di minori. Il nome da tenere d'occhio nelle prossime settimane sarà quello di Marvin Putnam, avvocato di AEG, il quale a quanto pare vorrebbe demolire l'immagine di Michael Jackson. "Qui stiamo parlando di uno che si faceva vedere in pigiama", ha detto, "e che andava ad eventi pubblici con una scimmia che si chiamava Bubbles".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.