USA come Italia: troppo pochi i nuovi talenti in classifica

La fabbrica americana delle stelle della musica si è pericolosamente inceppata. A lanciare il nuovo allarme è il sito Web specializzato HITS Dailydouble, che in un breve editoriale pubblicato la scorsa settimana, ad un terzo del cammino nel trimestre cruciale per il mercato discografico, sottolinea l'assenza totale di nuovi “talenti” dalla Top Ten degli album più venduti con l'unica eccezione di Avril Lavigne, la baby-rocker canadese lanciata recentemente dalla BMG. Il netmagazine cita Norah Jones, John Mayer, Michelle Branch, Puddle Of Mudd, Josh Groban, System Of A Down, Jack Johnson, i Vines, Ashanti, Jimmy Eat World e Vanessa Carlton tra gli altri artisti debuttanti o comunque alle prime armi che hanno riscosso buoni riscontri di vendita nel corso dell'anno per concludere che l'attività di A&R, fortunatamente, non è ancora morta: rischia però di affogare nel contesto di un'industria che la crisi delle vendite ha reso vieppiù prudente e conservatrice, tanto da puntare sempre più su operazioni nostalgia, artisti consolidatissimi (Springsteen, Santana) e repackaging continui di materiali di catalogo (Elvis e Rolling Stones). Il discorso, come si sa, è valido ovunque, Italia inclusa: dove le ultime classifiche FIMI/Nielsen aggiornate al 31 ottobre scorso evidenziano 10 greatest hits tra i 20 album più venduti e un solo nome debuttante, le russe t.A.T.u al diciottesimo posto.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Roberto Razzini (Warner Chappell Music Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.