Scompare dall'Italia l'insegna Virgin Megastores?

Se ne chiacchiera dall'inizio dell'estate – almeno da quando alla guida dei negozi che battono la bandiera di Richard Branson si è installata l'imprenditrice sanmarinese Laura Alessi della Titan Sound (vedi news) – ma ora i nodi sembrano essere finalmente arrivati al pettine.

La celebre insegna britannica, simbolo del retail musicale nel mondo presente in Italia dal '91, potrebbe presto dire addio al nostro paese dopo avere già fatto le valigie da Germania, Olanda, Belgio e Portogallo tra la fine degli anni '90 e gli inizi del 2000 sull'onda di risultati che hanno spesso disatteso profondamente le aspettative iniziali (vedi news). I tempi del resto coincidono: a dicembre scadono i sei mesi “sabbatici” che il neo amministratore delegato Alessi si era garantito prima di decidere se rilevare l'impresa o cercare piuttosto formule di compartecipazione con la vecchia proprietà internazionale (vedi news). .


Il marchio Virgin – da non confondere con quello dell'omonima casa discografica, che da tempo non fa più parte dell'impero economico di Branson – dovrebbe dunque presumibilmente lasciare il campo a una nuova insegna (la stessa Titan Sound?) man mano che i punti vendita del gruppo cambiano aspetto e criteri di gestione. I lavori di ristrutturazione fervono già nel negozio milanese di Piazza Duomo, oggetto di una approfondita operazione di restyling destinata a renderlo “più colorato, più bello e più ordinato” nelle parole di Roberto Magrini, che nei riguardi di Alessi funge oggi da consulente (vedi news). Analoghi interventi strutturali stanno contemporaneamente interessando il punto vendita di Bergamo (allargato di 250 mq e oggi esteso su due piani) e presto coinvolgeranno anche la struttura di Padova; il quarto esercizio della catena, a Bologna, cambierà addirittura sede la prossima primavera.

Mentre lo staff è rimasto in buona parte invariato, ci si chiede se la razionalizzazione e la riorganizzazione degli spazi comporterà anche un radicale ripensamento delle merceologie in vendita.

Magrini lo esclude: “Ci saranno delle novità, ma i punti vendita di Milano e delle altre città resteranno fondamentalmente dei negozi di dischi”. Si era spesso parlato, in passato, della possibilità che anche nel capoluogo lombardo Virgin andasse alla ricerca di una nuova sistemazione, ma il contratto di locazione rinnovato proprio prima dell'ingresso di Alessi avrebbe fatto scartare questa ipotesi. “D'accordo con Autogrill (che gestisce i locali al piano terra dello stabile, mentre Virgin occupa il piano inferiore) stiamo valutando la possibilità di aprire un nuovo ingresso sul marciapiede antistante che porti direttamente in negozio”, anticipa tuttavia Magrini. Che esclude ogni possibile collegamento “strategico” tra gli incarichi da lui recentemente assunti al fianco di Laura Alessi e in ambito Sugar (proprietaria a sua volta di due megastore con l'insegna Messaggerie Musicali): “Sono due impegni completamente separati”, ha replicato a Rockol l'ex direttore generale della RTI/S4. “Con Messaggerie Musicali io non ho niente a che vedere: in Sugar mi occupo solo di dischi, e limitatamente al repertorio italiano”. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.