Paura a New York: dopo Master Jay, ora un nuovo omicidio

Paura a New York: dopo Master Jay, ora un nuovo omicidio
Giorni di angoscia e paura per l’ambiente rap e hip-hop di New York. Dopo l’omicidio, ancora irrisolto, del membro dei Run-D.M.C., Jam Master Jay, e le minacce di morte rivolte al rapper 50 Cent (vedi news), è di poche ore fa la notizia di un nuovo assassinio avvenuto nella notte di ieri, sabato 2 novembre.
La vittima è Keneth Walker, un promoter di musica rap di 31 anni, ucciso con tre colpi di pistola alla schiena mentre sedeva nel furgone del gruppo rap per cui lavorava.
Nonostante il comprensibile panico diffusosi fra gli addetti al settore, la polizia ha tuttavia frenato i possibili allarmismi, precisando come al momento non esistano prove che i due delitti siano correlati fra loro e imputabili alla stessa mano.
“Attualmente”, ha spiegato un sergente della polizia di New York, Elias Nikas, “non ci sono ragioni che possano indurre a ritenere che le due uccisioni siano legate. E, sinceramente, non riteniamo che una c’entri con l’altra”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.