Natale 2002, Amazon vende anche vestiti

In principio furono libri e dischi. Poi computer, hi-fi, televisori ed elettrodomestici. Oggi è arrivata anche l'ora dell'abbigliamento: l'emporio virtuale di Jeff Bezos assomiglia sempre di più ad un grande bazaar elettronico, ora che tra i suoi fornitori – secondo quanto riporta il Wall Street Journal – non ci sono più soltanto EMI, Warner e Universal o le grandi firme dell'editoria libraria ma anche ditte come Gap e Sears, Roebuck & Co.
In realtà, per motivi di costi e di stoccaggio, Amazon non venderà direttamente la nuova merceologia ma farà da tramite tra i consumatori e un gruppo di rivenditori specializzati, promuovendo sul sito i prodotti delle marche di abbigliamento con cui ha siglato accordi di collaborazione. Stando alle indiscrezioni raccolte dal quotidiano americano, i clienti di Amazon avranno la possibilità di inserire gli acquisti di capi di abbigliamento negli stessi “cestini della spesa” utilizzati per dischi e libri, ma saranno poi i negozi specializzati ad occuparsi della spedizione agli acquirenti della merce ordinata. Bezos e i suoi nuovi partner commerciali tengono per il momento la bocca cucita: ma sembra certo che il lancio del nuovo shop on-line sia imminente, in modo da sfruttare al meglio l'onda della corsa natalizia agli acquisti.
Music Biz Cafe Summer: piattaforme Web e diritti
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.