Cooperative Music a PIAS, arriva il sì della Commissione Europea

Cooperative Music a PIAS, arriva il sì della Commissione Europea

A un mese circa dall'ufficializzazione dell'accordo, e nonostante le vivaci rimostranze espresse da un gruppo di etichette indipendenti che temono un peggioramento delle condizioni concorrenziali del mercato, il passaggio di proprietà del network indie Cooperative Music alla belga PIAS è stato approvato dalla Commissione Europea. L'operazione, che alla società fondata da Kenny Gates e Michel Lambot costerà all'incirca mezzo milione di sterline, rientra nell'ambito dei disinvestimenti che lo stesso antitrust europeo ha concordato con Universal Music dopo la sua acquisizione degli asset discografici della EMI. Stando alle informazioni raccolte dal settimanale inglese Music Week lo staff britannico della Coop dovrebbe trasferirsi negli uffici londinesi della PIAS nell'arco di qualche settimana.

Cooperative, come noto, offre servizi di promozione, marketing e distribuzione digitale a una serie di etichette che includono Bella Union, Moshi Moshi, Wichita e Heavenly; la società è anche proprietaria della V2 Records, marchio creato da Richard Branson della Virgin e da lui poi venduto a Universal. Tra i maggiori successi attuali del gruppo figura "Anna" dei Courteneers, Top Ten nelle classifiche inglesi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.