Comunicato Stampa: 'Odetta - Una regina del blues'

Comunicato Stampa: 'Odetta - Una regina del blues'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO
CIMES
Centro di musica e spettacolo

presenta, nell’ambito del Festival
SUONI DAL MONDO 2002

ODETTA
Una regina del Blues

domenica 10 novembre 2002 ore 21.30
Multisala, via dello Scalo 21 – Bologna

Il CIMES - Dipartimento di Musica e Spettacolo - Università di Bologna presenta, nell’ambito del Festival internazionale Suoni dal Mondo dedicato quest’anno a La musica del Nordamerica e le sue radici, un’interprete che occupa un posto speciale tra gli artisti e musicisti americani del Ventesimo secolo: ODETTA una regina del Blues
(Domenica 10 novembre ore 21.30 alla Multisala, via dello Scalo 21 - Bologna).

Odetta (nata a Birmingham, Alabama, nel 1936) ha svolto un ruolo pionieristico nella interpretazione e diffusione dei principali generi e stili musicali di origine afroamericana (dai canti popolari, di lavoro e di protesta fino al blues, allo spiritual e al jazz), coniugato con un profondo impegno sociale, riuscendo ad imporsi all’attenzione del pubblico con la sua voce intensa e coinvolgente. Negli anni ’50 divenne uno dei principali punti di riferimento per numerosi giovani artisti, come Joan Baez, Bob Dylan e Janis Joplin. Dylan ha affermato che l’ascolto di questa grande interprete è stato determinante per la definizione del proprio stile musicale. Durante gli anni ’60 Odetta marciò al fianco di Martin Luther King, dichiarando “Faccio solo ciò in cui credo”. Da allora, Odetta continua a tenere concerti di successo in tutto il mondo, ricevendo innumerevoli riconoscimenti. The Rolling Stone, la nota rivista musicale, ha recensito la performance di Odetta al festival “Women in Music 1960-1999”, svoltosi al Madison Square Garden in termini entusiastici, definendola come un’autentica leggenda, un’artista che dopo 50 anni di carriera dimostrava di possedere una freschezza, un’intensità ed un’espressività sconcertanti ed ineguagliabili.
La parabola esistenziale ed artistica di Odetta ha rappresentato e rappresenta un esempio illuminante per tutti quegli individui che, partendo da posizioni sociali emarginate, credono nei propri ideali e nei propri sogni, affrontando ostacoli enormi per tentare di vincere con la loro lotta i pregiudizi e le ingiustizie sociali. Nata povera e discriminata dal sistema segregazionista del governo americano, Odetta negli anni ’40 dovette rinunciare al suo sogno di intraprendere la carriera operistica solo a causa del colore della sua pelle. Tuttavia scelse di perseverare, volgendo i suoi sforzi appassionati ad esplorare la musica afroamericana tradizionale, parte integrante del suo retroterra culturale ed umano, azzardando strade mai percorse prima da una donna di colore, espandendo la sua ricerca alle musiche popolari di tutto il mondo e diffondendo in ogni paese del mondo il proprio originale ed unico messaggio umano e musicale.
Domenica 10 novembre, Odetta sarà accompagnata dal pianista Charlie Giordano: musicista di Broadway, ha suonato, tra gli altri, con Joe Cocker, K.D.Lang, Hall & Oates.

INFO: CIMES www.muspe.unibo.it/cimes
BIGLIETTI: Intero Euro 11,00 - Ridotto Euro 9,00. Non è prevista prevendita. I posti non sono numerati.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.