Slash, iniziati i lavori al nuovo album

Slash, iniziati i lavori al nuovo album

Un'ottima notizia per i fan dell'ex chitarrista dei Guns N' Roses, che tuttavia allontana definitivamente l'ipotesi di una ripresa, almeno nel prossimo futuro, delle attività dei suoi Velvet Revolver, ormai messi (definitivamente?) in naftalina dopo la chiusura ad un eventuale reintegro del "traditore" Scott Weiland, espulso - ma qui le versioni differiscono, a sentire le parti in causa - dagli Stone Temple Pilots: Slash ha iniziato da poche ore i lavori per dare un erede a "Apocalyptic love", suo secondo album con i Conspirators del già Alter Bridge Myles Kennedy.

"Ieri notte abbiamo iniziato a registrare le prime demo per il nuovo album di Slash con Myles Kennedy e i Conspirators", ha twittato poche ore fa l'asso delle sei corde britannico naturalizzato statunitense, che - come per i precedenti episodi della sua carriera solista - per il suo prossimo capitolo discografico in proprio sarà accompagnato da Todd Kerns al basso e Brent Fitz alla batteria.

Visto in Italia lo scorso mese di ottobre, l'ex sodale di Axl Rose concluderà a Blackpool, nel Regno Unito, il suo ultimo tour europeo.

Contenuto non disponibile


Sfuma così, come si accennava prima, l'ipotesi di vedere tornare in azione i Velvet Revolver, il sui status - al momento - è tutto fuorché chiaro: se pare ormai definitivo l'esclusione di Weiland dalla formazione ("Da parte nostra la porta è chiusa", si limitò a rispondere Slash alle aperture dell'ex collega lo scorso 7 gennaio), da una parte Duff McKagan avrebbe intenzione di tenere duro per portare avanti il progetto ("Spero che con i VR si vada avanti perché è una gran bella band. Io e Slash siamo come una famiglia. Lui sarà mio fratello fino a che morirò, voglio suonare ancora con lui e sono certo che lo faremo", fece sapere il bassista lo scorso 16 novembre). Dall'altra, il batterista Matt Sorum sembra voler dare poche chance ad un'eventuale ritorno in attività: "Non posso dire che ci siamo sciolti perché è solo una pausa", chiarì lui nell'ottobre dello scorso anno, pur ammettendo come - da parte del band leader - mancasse una reale volontà di aderire all'iniziativa. "Credo che Slash sia davvero contento di essere Slash e di evitare di avere a che fare coi drammi che di solito comporta essere in una band", spiegò Sorum: "Lui è il capo: arrivano sul palco puntuali e suonano le loro canzoni. Ho molto rispetto nei suoi confronti, per questa cosa, perché so che ha passato una vita ad aspettare gente che di salire sul palco in orario proprio non ne voleva sapere. Lui adesso vuole solo questo: stare su un tour bus con il suo gruppo e andare in giro a suonare. Lo ammiro, per questo".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.